Tappa
Uzbekistan
16-24 aprile 2023
Tappa
Uzbekistan
16-24 aprile 2023
Tappa
Uzbekistan
16-24 aprile 2023
Previous
Next

Uzbekistan, punto di incontro tra Oriente e Occidente.

Uzbekistan, siamo nell’antica Transoxiana che per secoli è stata punto di incontro tra Oriente e Occidente, tra le tribù nomadi che delle steppe e le grandi civiltà dei grandi imperi asiatici e lungo la quale si è sviluppata la celebre Via della Seta. I nomi di Alessandro il Grande, Gengis Khan e Marco Polo risuonano ancora entro i confini dell’Uzbekistan, una terra in cui bellezze architettoniche, storia antica e meraviglie naturali si mescolano conferendo al paese un fascino inimitabile, che colpisce il viaggiatore al primo sguardo

INFO
FOR LINK PLANET ONLY:
EXPERIENCE

Quota solo tour € 1620

Per persona in doppia/tripla
Quota volo Turkish Airlines a partire da € 560 – 
(voli consigliati: 16 aprile – arrivo con volo via Istanbul per Tashkent -TK 370 alle ore 18.40  01.05 – 24 aprile volo di partenza da Samarcanda TK 373 alle 05:45 per Istanbul).


Supplemento singola € 360

  • Su richiesta abbinamento in doppia con altro partecipante
  • Assicurati il tuo posto nel tour con l’acconto di solo  € 200 a persona
  • Possibilità di recesso fino a 60 giorni prima dell’inizio del tour, con rimborso del 50% dell’acconto

Programma

Arrivo a Tashkent e trasferimento in hotel.

Pernottamento
Hotel Inspira

 

Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita della città con guida

Tashkent, è la città più grande e cosmopolita di questa parte del mondo, è il  maggiore centro economico e culturale della repubblica uzbeka. Poco rimane del suo passato a causa di un terremoto che la distrusse nel 1966. Del suo passato Tashkent ha conservato l’Eski Shakhar, ossia la città vecchia, fatta di stradine strette e modeste abitazioni, ma anche di antiche madrase (scuole islamiche) e magnifiche moschee. La madrasa di Kukeldash è una delle più importanti madrase, originaria del XVI secolo. Proprio qui accanto si trova il grande bazar di Chorsu- uno dei mercati storici più autentici dell’Uzbekistan. A poca distanza c’è la moschea Jami, risalente al XV secolo. Importante è anche la Khast Imam, complesso religioso nella cui biblioteca è conservato il Corano di Osman del VII secolo, ritenuto il più antico del mondo.
Nella Piazza del Teatro di Navoi – il primo teatro musicale professionale dell’Asia centrale fondato nel 1929 costruito dai prigionieri giapponesi della seconda guerra mondiale.

Prima  Colazione  e cena.
Hotel Inspira

Prima colazione in hotel e trasferimento in aeroporto domestico per Urgench. All’arrivo trasferimento a Khiva e visita della città. Cena in ristorante e pernottamento in hotel

Khiva, suggestiva città dell’Asia Centrale, secondo la leggenda fu fondata da Sem, figlio di Noè, che scavò un pozzo proprio dove sorge ora. Il centro storico, a differenza di quelli di altre città centro asiatiche, è rimasto integro, ben conservato e viene definita a ragione un museo a cielo aperto. Khiva è  una città magica dall’aspetto di una fortezza rettangolare, circondata da una lunga e possente cinta di mura di fango, lunga 2,5 km e 4 porte d’accesso al cui interno si trovano palazzi  e moschee finemente decorate, minareti, piazze ed il caravanserraglio. Visita alla fortezza Kunya Ark, da qui si può salire sui bastioni per una vista sui tetti della città e l’affascinante Moschea Juma (del Venerdì) con 213 colonne di legno volte a sostenere il tetto che richiama l’architettura delle antiche moschee 

Prima colazione e cena                    

Esperienza: visita ad un panetteria
Visita alla casa della famosa cantante locale Zumrad con l’ascolto di alcune sue canzoni khoresmiane  
Aperitivo su terrazza di Khiva per godersi il tramonto
Durante la cena, dimostrazione della preparazione del Shivit oshi, piatto nazionale della cucina uzbeka
Hotel Khiva Boutique Zarafshon

Dopo la colazione, partenza con minibus per Bhukara, attraversando il Deserto Rosso, seguendo il percorso degli antichi carovanieri lungo la mitica Via della Seta. Il viaggio dura circa 7 ore. Soste lungo il percorso per il pic nic lungo e per fare delle fotografie presso il fiume Amu Darya. 

Pasti: colazione in albergo.
Pranzo con cestino.
Cena in ristorante locale.
Hotel Zargon Plaza

Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita della città con guida. Pernottamento in albergo.

«Se Samarcanda è la meraviglia della terra, Bukhara è la meraviglia dello spirito». Bukhara è considerata infatti la città più sacra dell’Asia centrale, pilastro dell’Islam, cuore religioso e culturale ha visto nel corso dei secoli alternarsi personaggi religiosi e scienziati che ne hanno accresciuto il prestigio.  Durante l’invasione mongola, fu distrutta da Genghis Khan e poi conquistata nel 1370 e ricostruita da Tamerlano il famoso generale turco/mongolo

La nostra visita tocca i resti delle mura, la residenza reale Ark, la piazza medievale Registan, i bazar coperti, madrasse, moschee e infine l’edificio Chor Minor.; il monumento più antico, il mausoleo di Ismail Samani, per poi visitare il mausoleo di Chashma-Ayub e i complessi architettonici di Poi-Kalon e Ljabi Khauz e la sinagoga, che testimonia un’importante presenza degli ebrei bucaresi dall’VIII secolo al XVI secolo. Dell’antica rete di canali e vasche, che assicuravano il rifornimento idrico, rimane un’importante testimonianza nella piazza Lyabi-Hauz «intorno alla vasca» che ben rappresenta il ruolo che ancora oggi svolge il posto nonostante lo sviluppo moderno.

Pasti:  colazione in albergo.
Cena
presso la famiglia locale nell‘Akbar House.
Esperienza: assaggi di the alle erbe nel Retro Salon Timur.
Spettacolo folkloristico nella casa locale Akbar House.
Hotel Zargon Plaza

Prima colazione. Partenza con bus per Aydarkul. Sosta a Nurata e alla sorgente sacra di Chashma Sistemzione in uno Yurta. Cena e pernottamento

Oltre alle città monumentali, l‘Uzbekistan offre un aspetto naturalitico molto affascinante. Uno dei luoghi per conoscere anche questo aspetto del paese è  visitare il lago Aydarkul che si trova nella parte sud-orientale del deserto Kyzylkum . Durante il tragitto sosta  a Nurata per la visita  alla fortezza costruita da Alessandro Magno e alla sorgente sacra di Chashma; secondo la leggenda, circa 40 mila anni fa, un meteorite cadde in questo luogo, che brillò per 100 giorni. Come risultato della caduta del meteorite, si formò un cratere e apparve una sorgente sacra, la cui acqua ha proprietà curative.  Dopo le visite si prosegue per il lago di Aydarkul e sistemazione nelle yurta. Le Yurte sono le case dei nomadi dell’Asia Centrale, costituite da uno scheletro di legno coperte di tappeti di feltro, sistemazioni molto spartane con docce calde e bagni esterni. Dormire in una yurta nel deserto è un’esperienza da non perdere durante un viaggio in Uzbekistan! Sistemazioni molto semplici, che sono però  il suo vero punto di forza.  Un’esperienza il più vicino, per quanto possibile, alla tradizione del popolo nomade  .Tutto intorno il deserto, giallo e rosso, e quella che un tempo fu una maestosa fortezza. Prima di cena, verso il tramonto, faremo un giro sul cammello per goderci la bellezza della natura intorno.  In serata cena vicino al fuoco all’aperto con canzoni popolari.

Colazione – pranzo con picnic. Cena in Yurta.
Esperienza: pernottamento in yurta, con cena nomade e giro con cammello

Yurta camp

Sveglia presto per godersi l’alta ed il silenzio. Dopo colazione partenza per Samarcanda. 

All’arrivo sistemazione in albergo e nel pomeriggio primo approccio alla città. In serata passeggiata nella piazza per bere un calice di champagne sotto il cielo stellato di Samarcanda. 

Visita alla piazza di Registan, cuore della città con tre sontuose madrase tempestate di maioliche, oro e lapislazzuli,   un centro commerciale medieovale dove possiamo assistere ad mini concerto con gli strumenti musicali nazionali allo Sherdor Medrassa.  Visitiamo il mausoleo di Gur-e-Amir,  l’ultima dimora di Timur (Tamerlano) e di suoi due figli e due nipoti.

Colazione in Yurta e cena dalla famiglia locale con la dimostrazione del Plov – il “Re” ella cucina uzbeka.
Esperienza: mini concerto/dimostrazione  allo Shedor MedrassaDopocena con bollicine, per osservare il cielo stellato di Sammarkanda

Hotel Arhan Palace

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita della città con guida

Samarcanda è una città magica e mistica conosciuta in tutto il mondo per la sua storia maestosa e per la sua affascinante bellezza. Situata sulla Via della Seta, l’antica via commerciale che collegava la Cina col il Mediterraneo, Samarcanda era la città più ricca dell’Asia Centrale. Passavano da qui mercanti e ambasciatori, scrittori ed esploratori, facendo sosta durante i loro lunghi viaggi verso le mete lontane.. Città dagli sfavillanti mosaici blu, patrimonio dell’UNESCO. Abitata da Alessandro Magno, nel XIV secolo fu scelta da Tamerlano come capitale del suo immenso regno

Visitiamo l’osservatorio medievale di Ulugbek, il mausoleo di San Daniele, l’insieme dei mausolei di Shakhi Zinda, la moschea blu e turchese Bibi Khanum che  ancora oggi si presenta imponente e l’antica porta, alta oltre trenta metri, manifesta il gusto le capacità estetiche e tecniche di quel periodo.
Imperdibile è lo Shah-i-Zinda, il «Sepolcro del Re Vivente», un’area funeraria composta di alcuni santuari realizzati attorno alla probabile tomba del cugino del profeta Maometto. Il luogo, meta di pellegrinaggio, è molto coinvolgente non solo architettonicamente. Poco a nord della Moschea Bibi–Khanym lungo la Via Tashkent, si trova il Siab Bazar, un frenetico vociare di venditori.

Prima colazione e cena in ristorante locale.
Esperienza: visita ad una fabbrica che produce la carta di seta

Hotel Arhan Palace

Trasferimento in Aeroporto internazionale di Samarkanda per il volo di partenza

Hotel

  • Tashkent – hotel Inspira

  • Khiva Boutique Zarafshon

  • Bukhara – Hotel Zargon Plaza

  • Nurata – Yurta Camp

  • Samarkanda – Hotel Arhan Palace

Prenota con l’acconto di € 200
a persona

Tour Uzbekistan – 16-24 aprile 2023

Seleziona il numero di partecipanti e prenota il tuo viaggio versando un acconto di € 200 a persona.

Disponibilità: 12 disponibili

La quota comprende

  • Trasferimenti aeroporto / hotel e viceversa
  • Viaggio in  minibus ad uso esclusivo
  • Guida locale privata in lingua italiano per tutto il tour
  • 7 pernottamenti e prime colazioni
  • Mezza pensione (7 cene)
  • 3 pranzi
  • Dimostrazione di cucina locale
  • Visita  alla cantante Zumrad a Khiva
  • Degustazione di té alle erbe nel Retro Salon di Temur
  • Folk  show a Bukhara in Akbar House
  • Gli ingressi ai musei & siti indicati sul programma.
  • “Baton party”
  • Assicurazione sanitaria

La quota non comprende

  • Voli internazionali e nazionali
  • Bevande durante i pasti
  • Eventuali mance 

Documenti e visti

  • È necessario il passaporto,  con almeno sei mesi di validità residua. Non è necessario il visto di ingresso per un soggiorno fino a 30 giorni, indipendentemente dallo scopo del viaggio

Ulteriori informazioni

  • Per informazioni relative alle formalità di ingresso e obblighi sanitari previsti dal paese verso il quale state viaggiando, consultate il sito www.viaggiaresicuri.it
Torna su